fbpx

blog

Sondaggio sul mercato delle abitazioni

Dal  sondaggio condotto da Banca D’italia dal 2-1-19 al 1-2-19 presso 1476 agenzie immobiliari, nel quarto trimestre 2018 il mercato immobiliare è rimasto negativo, e stabile rispetto ai tre mesi precedenti. Ecco di seguito il contenuto dell’articolo.

La domanda si attenua lievemente mentre migliora la qualità energetica degli immobili.

 

Il numero  di potenziali acquirenti è in crescita sul trimestre precedente secondo il 16,1 per cento degli operatori, in diminuzione per il 17,2 per cento . Si riduce sia la percentuale di agenzie che indicano un numero di nuovi incarichi a vendere superiore rispetto ai tre mesi precedenti (al 9,0 per cento, dal 10,8) sia la quota di operatori che segnalano più incarichi da evadere alla fine del quarto trimestre rispetto alla fine del terzo (al 9,8 dall’11 ). In entrambi i casi sale, collocandosi attorno al 75 per cento, la percentuale di quanti indicano stabilità rispetto al periodo precedente.

Fra le cause prevalenti di cessazione dell’incarico a vendere aumenta rispetto al terzo trimestre la mancanza di proposte di acquisto,attribuita a prezzi ritenuti troppo elevati (al 60,7 per cento, dal 53,8;  Mentre si riduce l’incidenza di agenti che ascrive il motivo della decadenza dell’incarico a proposte di acquisto a prezzi giudicati troppo bassi dal venditore (al 46,2 per cento, dal 48,0). Diminuisce anche la percentuale di operatori che attribuisce la decadenza degli incarichi alle difficoltà dei potenziali acquirenti nell’ottenere un mutuo (al 15,0, dal 16,5 dello scorso trimestre).

Si riducono sia il margine di sconto sui prezzi offerti sia i tempi di vendita.

Il margine medio di sconto sui prezzi di vendita rispetto alle richieste iniziali del venditore si è ridotto, al 10,5 per cento , riflettendo la maggiore quota (oltre un quinto, dal 13,8 per cento del trimestre precedente) di agenzie che riportano uno sconto medio inferiore al 5 per cento. I tempi di vendita, dopo il forte aumento segnato nello scorso trimestre (a 8,2 mesi), si sono riportati su livelli in
linea con quelli prevalenti dall’inizio del 2017 ; la diminuzione è più accentuata nelle aree non urbane.

La quota di acquisti finanziati con mutuo ipotecario sale di quasi due punti percentuali rispetto al trimestre luglio-settembre, portandosi
all’ 80,5 per cento ; il rapporto fra l’entità del prestito e il valore dell’immobile si conferma elevato, poco al di sotto del 75 per cento.

Se vuoi vendere casa e conoscere il prezzo puoi chiedere  gratis una valutazione immobiliare.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

View Available HTML tags and attributes
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> :

© Hancass S.r.l Immobiliare Kassyel: tutti i diritti riservati - il contenuto del sito non ha valore contrattuale.